venerdì 21 gennaio 2011

Police on my Back

_











N:


_


Il punk è tutto che dovrebbe avere delle conseguenze ma non ne ha, oppure tu le ignori.

_
E' tra le varie definizioni che dà Lester Bangs del punk, la mia preferita, poi c'è questo pantalone psichedelico che comprai anni fa a Amsterdam rimanendo così senza un soldo per le strade olandesi, il cappellaccio un pò mangiato dalle tarme di mio Zio Jo, le converse cromate d'argento, l'orecchino che grida insieme a Nietzsche "Io sono questo fulmine io sono questa follia" cercato a lungo e infine trovato al Circolo degli Artisti e la maglietta dei Clash, che ha ballato e pogato con me tante di quelle volte, e i binari della Stazione Termini, termine e inizio di tutto.

_
Ed ora, non perchè voglio fare la tipaccia a tutti i costi, fatemi andare che gli sbirri mi stanno alle calcagna















D:

Finalmente io e Naima ritorniamo insieme in questo nuovo set nella grande capitale...per questa occasione, abbiamo scelto un mix tra punk e rock, due correnti di stile che si scontrano nei mitici anni 70'. Ma questo stile ha origine verso la fine degli anni 60,'con l'affermarsi di nuove correnti musicali....insomma un periodo caratterizzato dal trionfo di stampati d'ispirazione optical e minigonne,giubotto di cuoio o pelle borchiato,stivali- sporchi da esibire sui tavoli, jeans macchiati. Tutto per esprimere quel senso di ribellione, di sfida, un vero e proprio stile"underground,"stile che si ispira ai mod e rockers, fatto di capi minimalisti e casual, come il giaccone parka ereditato dai scooter boys.

In queste foto potete vedere come Naima dinnanzi ai piedi del colosseo, finge di essere arrestata
da un carabiniere che con sguardo minaccioso e accattivante si cala perfettamente nel suo ruolo, mettendo in scena l'arresto di questa spregiudicata ragazza di Piazza Vittorio, la quale importuna continuamente le forze dell'ordine impendendo loro di compiere il proprio lavoro :P:P Riuscirà mai il nostro giovane sbirro ad acciuffare questa sovversiva, ribelle contro l'ordine prestabilito?


































Pantalone Dr Denim, T-Shirt, giubbotto di pelle De Luca Bosso, cintura borchiata, cappello da vintage, Converse AllStar argentate, orecchino a fulmine, anelli Joseph Meo


_

_
Location_: Stazione Termini e Colosseo, Roma


Ph_: Diana Mirone

Assistente_: Sabrina Di Caterino


Styling_: Naima Amarilli


Model_: Naima

8 commenti:

  1. i pantaloni sono proprio psichedelici °__° !!!!
    foto e styling favolosi!

    Un bacio
    Fede

    RispondiElimina
  2. Ahah fighissima quella con il carabiniere :D
    Mi piace un sacco questo post, soprattutto le foto in cui fingi di scappare :)


    Marc.
    http://vicissitudinilombarde.blogspot.com/

    RispondiElimina
  3. Che figata, pure la foto con lo sbirro! Anche se non lo dimostro ho un'anima punk-rock!
    ..But punk is not dead! ;)


    http://3.bp.blogspot.com/_xpfth6Xtm1U/RydTpstvfQI/AAAAAAAAAAU/Ok6_cDAWdsI/s1600/punk-not-dead333.jpg

    Baci Dea Rose.

    RispondiElimina
  4. ciao!! grazie per il tuo commento :)
    molto carine le foto e adoro il tocco del rosetto con l'outfit rocker.

    xxx

    RispondiElimina
  5. Addirittura? :) ti ringrazio!

    Marc.

    RispondiElimina
  6. @Dea Rose: Grande! Punk's not dead, lo dicevano anche gli Exploited!

    @Unspeakable: Grazie, lunga vita al rossetto rosso!

    @Marco: Lo sai, ti apprezzo molto!

    @Serena: Wow! Grazie!

    RispondiElimina