martedì 2 agosto 2016

Me and Julio Down by the Schoolyard






Gioco di Donne è nato in estate, e quindi naturalmente in estate trova la sua massima espressione. Le gite fuoriporta sono diventate oramai un appuntamento fisso per cimentarci nei nostri set, e fotografare diventa un modo di interagire con l'ambiente, giocare con luci e tinte, forme e spazi e inventarsi spunti di storie in un paesaggio di una mediterraneità pastellata.

Io e Leandro siamo a Procida, un'isola poco lontana da nostra natia Sorrento, ma un'oasi di strepitosa bellezza, ben lontana dalla pazza folla, e sopratutto piena di piante grasse. 

Gli outfit che abbiamo scelto sono minimali, io in rosso (tanto per cambiare), arrichisco il look con una collana tra il tribale e il peperoncino così tipico della napolaneità, donatami dalla designer di gioielli Cristina Grazioli, un paio di orecchini anni '50, anelli di Jo Meo e sandaletti artigianali sorrenti. Leandro invece è un marinaio vestito di colori chiari e pantaloni di lino. L'highlight è il cappello, che apparteneva alla vecchia conoscenza di Gioco di Donne Lucas, ed è nato a nuova vita grazie all'interpretazione del nostro neo-velista. 






























Stat'v' bbuon' dai Fratelli Morelli



Location_: Procida

Ph_: Naima Amarilli, Leandro 

Styling_: Leandro e Naima

Model_: Leandro, Naima Amarilli

domenica 8 maggio 2016

Canto dei Sanfedisti





A/R in giornata, direzione Reggia di Caserta. L'ennesima avventura estetica per i due paladini (adesso più eremiti per la verità) dell'arte contemporanea, ovvero l'oramai vecchia conoscenza di GDD Roberto D'Onorio, qui in Hermès, ed io in Dolce e Gabbana. 

Il mio abito è stato un acquisto un pò folle fatto a Singapore, del tutto contrario ai miei precetti minimalisti, ma guidato piuttosto dalla curiosità verso la potenziale donna che sarei potuta diventare indossandolo. 

E dunque in cosa ci hanno trasformato queste vesti? In nobildonne e nobiluomini dai reali natali? Oppure in due del popolo sotto mentite spoglie, o ancora, come credevano i custodi delle sale delle Reggia, piccioncini alle prese con servizio fotografico pre-matrimoniale? Aimè, come diceva un noto fashion blogger chiamato Umberto Eco, questo è il problema dell'opera aperta.








































C'ò vrimm da Naima e Roberto


Location_: Reggia di Caserta

Ph_: Naima Amarilli, Roberto D'Onorio

Styling_: Roberto e Naima

Model_: Roberto D'Onorio, Naima Amarilli